Prevenzione Epatite C - Esami PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 20 Gennaio 2010 23:11
Indice
Prevenzione Epatite C
Il fegato malato
Come si manifesta
Esami
Terapia
Consigli
Tutte le pagine

Esami
Primo esame è l'esame del sangue in base al quale c'è un valore che se sballato induce ad un segnale d'allarme per la salute del fegato: le transaminasi.
Le transaminasi alte non indicano forzatamente che sia colpa di un'infezione da epatite e per questo vi è un esame più specifico sempre del sangue che va a verificare la presenza di anticorpi detti anti-HCV.
Questi anticorpi vengono prodotti dall'organismo come difesa quando entra a contatto con il virus dell'epatite C; però se si teme di essere stati infettati e immediatamente si eseguono gli esami del sangue si potrebbe non riscontrare alcun valore anomalo perchè il sistema immunitario impiega dai 2 ai 6 mesi a formare tali anticorpi e quindi è buona norma ripetere gli esami a distanza di tempo (ad es. dopo 6 mesi) dal momento del presunto contagio.
A che stadio è arrivata la malattia lo si può capire facendo un piccolo esame: la biopsia.
Con la biopsia si preleva una piccola quantità di tessuto (in questo caso del fegato ) che viene esaminata al microscopio.
E' un'operazione molto semplice, indolore, praticata in anestesia locale.

 



Ultimo aggiornamento Sabato 06 Febbraio 2010 19:19